Football tournament for social cohesion

Il progetto “Football tournament for social cohesion”, realizzato da Sport Against Violence e Un Ponte per, avrà luogo ad Arbat, all’interno di un campo per rifugiati siriani a circa 20 km da Suleymaniyah, dove abitano oltre 6000 persone, di cui più di mille minori, nella prima metà di dicembre 2017, in concomitanza con la prima edizione del Kurdistan Social Forum e con la Conferenza Internazionale ICSSI. Scopo principale del progetto è di creare momenti di confronto e reciproca conoscenza tra gli abitanti del campo e la popolazione delle aree circostanti, per abbattere il muro di diffidenza che spesso li divide. Tutto ciò utilizzando lo strumento dello sport, come veicolo di una cultura della pace e del reciproco rispetto.

L’attività principale prevista sarà un torneo di calcio a 7, che vedrà la partecipazione di otto/dieci squadre, con il supporto dei volontari dei centri giovanili, attivi nella città di Suleymaniyah e all’interno del campo di Arbat. Saranno a tale scopo coinvolti giovani dai 16 ai 27 anni, provenienti dal campo e dalle aree limitrofe, nonché membri di associazioni culturali e organizzazioni che lavorano sul territorio nell’ambito dei processi di costruzione di pace. Oltre a ciò, sono previsti dei training sull’uso dello sport come strumento di contrasto alla violenza.

Il progetto risponde dunque alla necessità di creare occasioni di incontro e scambio reciproco tra la popolazione del campo e quella delle aree limitrofe, nell’intento di favorire la costruzione di mutua conoscenza e di un dialogo che siano la base per una convivenza armonica e pacifica tra persone di cultura, lingua e religione diverse.

Lo sport e il gioco crediamo siano elementi essenziali di questo processo, essendo in grado di coinvolgere le persone indipendentemente dalle loro caratteristiche individuali e di educarle al rispetto dell’altro, di regole condivise e della pacifica risoluzione delle controversie che possono nascere dall’interazione.

Nello specifico, l’idea è di creare un evento che si sviluppi su più giorni e su più piani e che dia l’opportunità di stare insieme, condividendo momenti di socialità e svago, che possano rappresentare l’avvio di una interazione amichevole e solidale tra le persone coinvolte.