Terza Mezza Maratona di Baghdad per inseguire un sogno: Correre Liberamente a Baghdad

Terza Mezza Maratona di Baghdad: quando ci sarà

Tutto è pronto per la Terza mezza Maratona di Baghdad che, quest’anno, si svolgerà nella capitale irachena il 2 dicembre a partire dalle ore 7, in Abu Nawas Street.
Proprio nel giorno di chiusura dell’Iraqi Social Forum 2017, si correrà a Baghdad all’insegna della pace.

La Terza mezza Maratona di Baghdad, non una maratona qualunque, ma un evento, organizzato da Sav (Sport Against Violence), con lo scopo di promuovere la pace a Baghdad e nell’Iraq tutto e con la speranza di inviare un messaggio chiaro e urgente al mondo intero.

Il Comitato organizzativo della Terza mezza Maratona di Baghdad è già all’opera da tempo per far sì che tutto vada per il meglio il prossimo 2 dicembre. L’evento si sta promuovendo soprattutto attraverso i social network, sula pagina ufficiale dell’evento Baghdad Marathon. Ma in cosa consiste questa corsa tanto importante?

Terza Mezza Maratona di Baghdad: dettagli sull’evento

La prima volta che si pensò di organizzare una Baghdad Marathon, vennero posti alcuni obiettivi: quello di “correre”, credendo che lo sport sia sinonimo di amicizia e lealtà. Di farlo “liberamente” per vedere, finalmente, un Iraq libero. Proprio a “Baghdad” e non in un altro centro, per regalare e promuovere la pace in questa città dalle mille risorse. La Baghdad Marathon, dunque, è nata come un sogno da realizzare, per poter nuovamente ridare nelle mani degli iracheni il loro paese.

Terza Mezza Maratona di Baghdad 2017: obiettivi

La Terza Mezza Maratona di Baghdad si presenta come un evento sportivo, competitivo e non competitivo, promosso dalla società civile senza alcun scopo politico. Tra gli obiettivi c’è, senza alcun dubbio, quello di riunire molti sportivi e di farli partecipare con la maglia della Baghdad Marathon alle maratone di tutto il mondo.

Negli anni passati questa corsa ha regalato moltissime emozioni e coinvolto numerosi sportivi.Senza alcun dubbio, succederà lo stesso in questo terzo appuntamento, in programma il 2 dicembre nella capitale dell’Iraq.